Lipolisi del viso
Il viso “paffutello” è un problema frequente.
Il viso “paffutello” è un problema frequente che assilla persino persone non sovrappeso. L’introduzione della tecnologia laser nella tecnica di liposuzione ha consentito di raggiungere piccoli accumuli di grasso localizzati appena sotto la superficie della cute, come gli accumuli di tessuto adiposo del viso.

La stessa applicazione dell’energia laser ai tessuti comporta il loro riscaldamento, il che induce il fenomeno della neocollagenesi e, quindi, un effetto lifting sulla pelle. Ciò ci consente di rimuovere il grasso in eccesso senza paura che la pelle residua, perdendo tonicità, diventi flaccida.   

Siamo particolarmente fieri del fatto che proprio il prof. dott. mag. Zoran Žgaljardić sia uno dei pionieri della lipolisi/liposuzione nel mondo. Grazie ai risultati conseguiti nella sua clinica, il prof. dott. mag. Žgaljardić viene spesso invitato come relatore in numerosi congressi e workshops in giro per il mondo (2014, Fort Lauderdale, Florida- 20th annual scientific meeting American Academy of cosmetic surgery, Kerala, India 2012- 1st International Cosmetic suregry symposium, Milano - Agora- 18.International Congress of Aestehtic Medicine, Kolkhida 10th international caucasian congress os plastic surgery and dermato-cosmetology …). Il prof. dott. mag. Žgaljardić è anche l’autore di uno dei capitoli del Manuale internazionale di chirurgia estetica dal titolo “Liposcultura laser - assistita come metodo di modellamento del corpo”. 

Procedura


L’intervento, se isolato, può essere svolto in anestesia locale. Spesso viene combinato con altri interventi di liposuzione più ampi o nell’ambito di trattamenti di lifting, ed allora va eseguito in anestesia generale. Se si svolge in anestesia generale, va preceduto da tutta una serie di esami di laboratorio: esame completo del sangue, test biochimici e di coagulazione; esame delle urine, ECG e visita internistica se necessaria, il che dipende dall’anamnesi del paziente. Come per ogni operazione chirurgica, 6 ore prima dell’intervento occorre astenersi dal mangiare e dal bere.

Per raggiungere i tessuti da trattare si praticano alcune incisioni di un paio di millimetri che si cerca di nascondere, per renderle invisibili a occhio nudo, nelle naturali pieghe della pelle.

Decorso postoperatorio


Secondo il tipo di anestesia, dopo l’intervento si è liberi di andare a casa oppure, in caso di anestesia generale, si resta in clinica dalle 5 alle 12 ore. Profilassi postoperatoria di routine: antibiotici e analgesici. Si consiglia di evitare l’esposizione al sole e al calore per una settimana e di dormire in posizione supina. I cerotti vanno rimossi dopo 7 giorni e, in caso di intervento isolato, è possibile ritornare alle normali attività quotidiane dopo pochi giorni. In fase postoperatoria è possibile che si manifestino piccoli edemi e qualche ecchimosi, ma il tutto scompare nell’arco di 14 giorni.

Risultato


I primi risultati sono visibili subito dopo l’intervento, anche se, per avere risultati definitivi, occorre attendere almeno 3 settimane, quando si riassorbe l’eventuale edema postoperatorio e si conclude il processo di lifting della pelle indotto, nel corso dell’intervento, dall’uso dell’energia laser.
 
Disclaimer: i risultati dei trattamenti sono individuali, ossia possono variare da caso a caso e dipendono dallo stato di salute del paziente e dalla sua predisposizione anatomica.