placeholder
Intervento chirurgico frequente nei casi di forte calo ponderale.
Lo spiral lift deve il proprio nome all’incisione che viene praticata iniziando dalla parte interna della coscia a livello inguinale. Poi si risale per la parte anteriore attraverso la parte esterna della coscia e si finisce sul retro coscia, sopra i glutei (dove l’incisione viene coperta dalla biancheria intima). Si prosegue dal confine tra glutei e schiena, si passa dall’altra parte e, attraverso la parte esterna e anteriore della coscia, si termina in prossimità della parte interna posteriore della coscia, a livello inguinale. Lo spiral lift è un intervento di chirurgia estetica praticato più frequentemente nei casi di massiccio calo ponderale.  

Procedura


L’intervento in sé dura 4-5 ore. Viene effettuato in anestesia generale e va preceduto da tutta una serie di esami di laboratorio: esame completo del sangue, test biochimici e di coagulazione; esame delle urine, ECG e visita internistica se necessaria (il che dipende dall’anamnesi del paziente). Come per ogni operazione chirurgica, 6 ore prima dell’intervento occorre astenersi dal mangiare e dal bere.

Decorso postoperatorio


I cerotti vanno tenuti per 3 settimane, quando andranno rimossi anche i punti di sutura esterni, anche se più frequentemente l’incisione viene suturata con punti interni riassorbibili. Profilassi postoperatoria di routine: antibiotici e analgesici. In fase postoperatoria viene prescritto l’uso di una guaina compressiva che va tenuta per almeno 3 settimane. È severamente vietata qualsiasi attività fisica di maggior intensità. In fase postoperatoria, a tutti i pazienti con problemi di atrofia cutanea viene consigliato di sottoporsi a trattamenti non invasivi come Alma o Encurve che danno maggiore tonicità alla pelle e migliorano la qualità della cute e dei tessuti subcutanei.  
 
Disclaimer: i risultati dei trattamenti sono individuali, ossia possono variare da caso a caso e dipendono dallo stato di salute del paziente e dalla sua predisposizione anatomica.